Tlon: libreria teatro e casa editrice

Tlon è al tempo stesso una Scuola di Filosofia, una Libreria-Teatro e una Casa editrice emergente dedicata alla divulgazione del pensiero filosofico. Il nome è preso in prestito dallo scrittore argentino J. L. Borges, che nel suo racconto Tlön, Uqbar, Orbis Tertius descrive il profilo di un pianeta meticolosamente immaginato mediante uno sforzo collettivo di creazione. Così, lo spirito che regge le fondamenta del “mondo” di Tlon è la messa in atto di una nuova declinazione della metafisica e della filosofia nel quotidiano. Creare uno spazio per la condivisione e divulgazione di contenuti filosofici è per gli ideatori di questo progetto il modo in cui impegnarsi a comunicare l’urgenza di certe domande filosofiche ad un pubblico di “non addetti ai lavori”, senza mai trascurare rigore e profondità di sguardo.

Tlon nasce nel dinamico quartiere romano Ostiense nel 2015, frutto della collaborazione di tre giovani laureati in Filosofia: Maura Gancitano, Andrea Colamedici e Nicola Bonimelli. In seguito a una formazione filosofica accademica e a un’esperienza pregressa nell’ambito dell’editoria e dell’organizzazione di eventi di tipo filosofico-spirituale, i tre filosofi cominciano a dare forma al progetto. Il primo gesto di Tlon consiste nella creazione e distribuzione di T-shirt dal motto irriverente (“Sono il selfie di Dio”), ma successivamente l’associazione si espanderà fino a riunire un articolato gruppo di giovani creativi. Le passate esperienze formative dei tre fondatori hanno notevolmente contribuito a delineare l’aspirazione filosofica che muove Tlon: colmare le mancanze sia del mondo accademico, spesso troppo autoreferenziale e astratto, sia di un tipo di ricerca più “alternativa” e spirituale, ma decisamente meno approfondita. «C’è bisogno di approfondimento e di coscienza storica, ma senza che questo sia di impedimento al farsi carico di un pensiero sulla realtà» spiega a questo proposito Nicola Bonimelli.

La T-Shirt con cui Tlon ha debuttato.

La Scuola di Filosofia parte dal percorso organizzato da Maura Gancitano e Andrea Colamedici con dodici lezioni su diversi autori; ma, in generale, “l’Università dell’Immaginazione” (altro epiteto di Tlon) si presta all’organizzazione di eventi culturali, di seminari e di conferenze su filosofia, psicologia e letteratura. L’associazione promuove inoltre i  progetti di altri curatori, contribuendo anche a far dialogare fra loro diverse realtà emergenti. Sono infatti numerose le collaborazioni con professori di filosofia, accomunati ai protagonisti di Tlon dalla stessa esigenza comunicativa; ma è anche interessante vedere come il piccolo palcoscenico di Tlon permetta un fruttuoso scambio di idee ai giovani praticanti della materia.

Fra i vari eventi culturali, inoltre, hanno ricevuto particolare attenzione i laboratori di scrittura e i seminari residenziali intorno a nuclei concettuali filosofici, eppure estremamente attuali: in particolare, quello sulla “vocazione” ha attirato molti ragazzi, fra quelli che si trovano a dover scegliere riguardo il proprio futuro. Infatti, coerentemente con la sua forte e diversificata vena divulgativa, Tlon si apre a un nuovo pubblico di ragazzi e bambini, protagonisti di un cambiamento culturale in atto.  Ad esempio della sua ramificazione pedagogica, Tlon sponsorizza eventi o cura corsi di formazione per l’Asilo nel Bosco, realtà interessata alle applicazioni di nuovi metodi educativi; o, ancora, organizza lezioni di filosofia per bambini.

Un seminario Tlon sulle origini della magia, tenuto da Matteo Trevisani.

Il palcoscenico della Libreria-Teatro è il tipo di spazio che più si presta ad ospitare conferenze e reading, oltre che rappresentazioni teatrali di testi originali, anch’essi spesso frutto di collaborazioni. Il teatro è affiancato agli scaffali della libreria, che espongono sia i grandi classici sia le letterature più alternative, saggistiche e non. L’idea che sottende alla Libreria-Teatro è quindi quella di creare uno spazio dedicato ai libri (selezionati dalla linea culturale di Tlon, ma anche di sua stessa pubblicazione) che sappia conciliare la lettura e che allo stesso tempo sia in grado di renderla una vera e propria esperienza, grazie alla capacità del palcoscenico di dare vita a un testo.

La Casa Editrice Tlon è l’ultimo traguardo di questa associazione, essendo nata dopo rispetto agli altri suoi progetti. Anche se ancora in costruzione, la linea editoriale appare ben chiara: le opere a cui Tlon si interessa maggiormente sono quelle che vertono su delle forme di sapere spesso trascurate o approcciate con poco spirito critico. L’obiettivo delle Edizioni Tlon è, di nuovo, quello di selezionare nel marasma editoriale dei testi interessanti per un tipo di ricerca alternativa (come, ad esempio, quella che accosta la ricerca interiore a quella filosofica), garantendo tuttavia un alto livello di qualità e selezionando scrittori che uniscono rigore filosofico e audacia creativa.

Alcune edizioni Tlon

Fra i progetti futuri di Tlon si conta sicuramente il potenziamento della casa editrice, adesso molto incentrata sulla saggistica. L’intenzione infatti è quella di orientarsi piuttosto verso una pubblicazione narrativa, considerando anche particolari riedizioni di romanzi di nicchia. Inoltre, questo polo culturale di quartiere mira a sviluppare nuove modalità comunicative per raccontare la filosofia, quali serie tv e video, valorizzando l’utilizzo del media visivo e non trascurando così la possibilità di altre fruttuose collaborazioni creative.

A cura di Alexandra Genzini

Artchiver in evidenza

Tlon Tlon

Tlon Tlon


Scrittore, Event manager, Attore-attrice

Comunicazione

Artchiver in evidenza

Alexandra Genzini

Alexandra Genzini


Giornalista

Scrittura creativa

Mi occupo di filologia e critica della letteratura contemporanea e credo vivamente nella fondamentale importanza di essere buoni lettori, prima che buoni scrittori. In tale veste faccio parte della redazione di Artchivio, per la sezione Letteratura e Scrittura creativa.

Redazione Artchivio

Redazione Artchivio

Lascia un commento

Redazione Artchivio

Redazione Artchivio